• Redazione

Mestre capitale italiana del Nordic Walking per un weekend

Sabato 14 settembre al parco San Giuliano la 6° tappa del campionato agonistico Fidal; domenica 15 il Nordic Walking Challenge aperto a tutti gli appassionati della camminata con i bastoncini.


Ormai la città li conosce: gli atleti che praticano Nordic Walking si riconoscono prima dal suono dei bastoncini che battono il ritmo sul terreno che dalla divisa. Animano i parchi cittadini e sono sempre più numerosi, perché la disciplina ha una caratteristica che prevale su tutte: è molto contagiosa.


A metà settembre, sabato 14 e domenica 15, grazie alla società NordicwalkinItaly, al sostegno del comune di Venezia e dell’Ente Parchi, Mestre diventerà la capitale degli appassionati di NW provenienti da tutta Italia: sabato, al Parco San Giuliano si terrà infatti la 6° tappa del campionato agonistico della Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera), circuito di 10 km agonistico (qui dettagli sul campionato nazionale http://www.nordicwalkingagonistico.it/), mentre il giorno successivo si terrà al Bosco di Mestre il Nordic Walking Challenge, camminata di 10 km aperta a tutti.


Sarà il quinto raduno nazionale che avviene a Mestre (dove il NW è presente da una decina di anni per iniziativa di varie società) con un ventaglio di opzioni: sarà occasione di sfida per chi pratica il Nordic Walking in modo agonistico e competerà per portare a casa medaglie e titolo di campione italiano di Nordic Walking; e sarà un weekend di incontro e scambio per chi invece ha scelto questo sport come attività ludico motoria, per tenersi in forma e per divertirsi in modo sano e in compagnia.



Che cos’è il NW?


Il Nordic Walking è una disciplina motoria, nata in Finlandia poco più di 20 anni fa rifacendosi agli allenamenti degli sciatori nella stagione senza neve. Ma presto il suo pubblico si è ampliato: per il suo essere molto equilibrata, per il fatto che porta a usare il 90% dei muscoli del corpo, per una serie di benefici alla salute, e perché si pratica sia da soli che in squadra all’aria aperta, ha conquistato e continua a conquistare molti sportivi.


E con il suo diffondersi, come ogni attività sportiva, non poteva non accendere in alcuni anche lo spirito competitivo. Oggi in Italia non si contano più le gare di Nordic Walking e il numero degli atleti che competono, dai 30 agli oltre 70 anni di età, è in crescita.


Fattori attraenti di questa attività sono dati dalla combinazione di velocità e tecnica: l’atleta non deve solo camminare velocemente senza mai staccare entrambi i piedi da terra, ma deve rispettare regole precise, mantenere la postura corretta, muovere gambe e braccia secondo il regolamento. Lungo il percorso delle gare Fidal sono presenti giudici severi che dopo tre richiami, espellono l’atleta dalla competizione.


Il Nordic Walking non è entrato solo nei campionati di atletica in Italia, ma anche nelle competizione europee: la prossima si terrà a Caorle Domenica 8 settembre pv.



Chi promuove l’iniziativa mestrina?


La tappa è organizzata dalla ASD NORDICWALKINITALY, società che si avvale di una trentina di istruttori e che conta oltre un migliaio di soci tra Mestre,Venezia, Spinea, Marcon, Favaro Veneto, Oriago, Mira, Martellago, Marghera, Zelarino e Scorzè. È la società di camminata nordica più grande del Veneto e tra le più numerose in Italia, collabora con l’ULSS e altri partner nel territorio.


È stata fondata nel 2011 da Alberto Gorini, che non solo a messo in piedi la società quando il Nordic Walking in Italia era ancora per pochi pionieri, ma ha immaginato e lavorato per far riconoscere dalla Fidal il Nordic Walking come disciplina agonistica. E ci è riuscito. Alla sua memoria è intitolato l’intero campionato.


«L’intuizione di Alberto e la sua caparbietà ci hanno portato ai risultati che oggi sono sotto gli occhi di tutti – spiega il presidente di NWItaly Paolo Motta – la nostra disciplina anima i parchi, quindi è motore di vivacità per il territorio. Le persone che la praticano sono testimonial diretti di quanto faccia bene non solo al cuore o ai muscoli o alle cervicali, ma anche alla valorizzazione del tessuto sociale, alla costruzioni di reti sociali che oggi sono vero patrimonio per le nostre città. E con orgoglio posso dire che nella nostra società sono stati scoperti e sono stati coltivati dei talenti a livello nazionale, che vincono medaglie di categoria, che si attestano ai primi posti, e comunicano un modo di praticare lo sport agonistico con stile e con divertimento. Ce n’è per tutti!».



Il programma del weekend


Sabato 14 settembre al Parco San Giuliano vicino al pattinodromo, ci sarà a partire dalle 13.00 l’accoglienza degli atleti e l’incontro con i giudici di gara.

La gara maschile partirà alle 14.30, quella femminile alle 16.30.


Domenica 15 settembre al Bosco di Mestre, la Camminata ludico motoria (con anche opzionale una prova tecnica) con ritrovo alle 8.20 e partenza alle 9.30.


Iscrizioni e info tecniche sul sito www.nordicwalkinitaly.it

Informazioni ulteriori: Cinzia Zancanaro 331 5055916, email info@nordicwalkintaly.it

A.S.D. NordicwalkinItaly | info@nordicwalkinitaly.it | 331 5055916 | via G. Pepe 12 30172 Mestre (VE) | P.I. 04077680272

© 2020 by NordicwalkinItaly