• robertafranceschini

I preparativi per la N42: inizia il conto alla rovescia!

Mancano pochi giorni alla terza edizione della N42, l'unica maratona in Italia dedicata interamente alla camminata con (e senza) i bastoncini.

Ricordo qui i suggerimenti per arrivare con la giusta energia al grande evento (e vi consiglio di rileggere il post pubblicato in occasione della scorsa edizione per ulteriori approfondimenti). Cominciamo!



1. UN BUON SONNO: dormire 7-8 ore per notte nei giorni che precedono la manifestazione aiuta ad arrivare più energici e più concentrati all'obiettivo, a cercare cibo sano e a rispettare gli orari dei pasti (è piuttosto comune invece cercare di contrastare la stanchezza andando alla ricerca di cibo).


2. IDRATARSI BENE: bere acqua a sufficienza ma non troppa (almeno 1,5 litri al giorno) aiutandosi anche con dei bei piatti di zuppe o minestroni di sola verdura per integrare minerali e vitamine. Durante la camminata, possono aiutare bevande ipo o al massimo isotoniche (con un contenuto dal 2% al 6% di zuccheri), che si possono ottenere ad esempio mescolando 120 ml di succo di limone, 2-4 cucchiai di miele di castagno (che è meno dolce), 1/2 cucchiaino di sale marino integrale (circa 3 g) e acqua o the fino a raggiungere un litro. Se non vogliamo portarci dietro la borraccia, lo stesso risultato può essere ottenuto sorseggiando ai ristori (con il bicchiere personale N42) thè dolcificato con il limone.


3. AUMENTARE LA QUOTA DI CARBOIDRATI, soprattutto complessi, contenuti in pasta, pane, cereali, che ci aiutano a fare cambusa, inserendo accanto al primo piatto anche il pane e aggiungendo al pranzo e alla cena uno o due spuntini a base di frutta (ottima la banana non troppo matura) o pane con la marmellata o crostata di frutta con una manciata di semi oleosi (mandorle o nocciole).


4. ASSUMERE ZUCCHERI DURANTE LA CAMMINATA dopo un'ora di sforzo fisico sia in formato di maltodestrine (sciolte in acqua o come gel/barrette), ma vanno benissimo anche un pugnetto di uvette, un'albicocca, un dattero oppure qualche spicchio di mela o fettina di banana.



Una volta arrivati la parola d'ordine è reintegrare acqua, sali, zuccheri e proteine per ripristinare le riserve energetiche e rigenerare i muscoli messi a dura prova dallo sforzo.

Quindi ampio spazio a pasta con pomodoro e abbondante formaggio grana, panino con affettato o carne, tramezzini, yogurt con muesli o una fetta di dolce e - perché no- un bel piatto di pasta e fagioli!


Vi lascio con la solita ricettina, questa volta per preparare delle buone barrette artigianali.


Cosa serve?

Ingredienti per 3 barrette

  • 100-120 g datteri (senza nocciolo)

  • 60 g semi oleosi (30 g noci e 30 g mandorle)

  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere

  • q.b. vaniglia in polvere, granella di fave di cacao o cocco


Come procedere?

Tritare i semi oleosi, unirli al cacao in una ciotola e aggiungere a scelta vaniglia o granella di fave. A parte frullare i datteri fino ad ottenere una pallina. Unire poi i due composti e lavorare. con le mani fino ad ottenere un composto.



Buon divertimento a tutti, ci vediamo domenica!


PS. Chi sarà il vincitore del concorso fotografico "N42 around the world"? Lo scopriremo all'arrivo!

A.S.D. NordicwalkinItaly | info@nordicwalkinitaly.it | 331 5055916 | via G. Pepe 12 30172 Mestre (VE) | P.I. 04077680272

© 2020 by NordicwalkinItaly